NewIndependenceParty.org

A: capitolo 17

 

Ellison ha meno nemici e un percorso molto più facile alla vittoria

L'incumbent è stato in gran parte spostato via dalle controversie e dagli ostacoli di due anni fa

di Steve Brandt

 


Rispetto alla corsa di nicchia per il Congresso, l'offerta di rielezione di Keith Ellison quest'anno sta formando come una passeggiata nel parco.

Ellison era un legislatore poco conosciuto al di fuori del nord di Minneapolis nel 2006 quando Martin Sabo annunciò che non avrebbe cercato un quindicesimo mandato che rappresenta la città e le periferie vicine nel Quinto Distretto Congressuale.

Ellison ha dovuto innanzitutto arrivare al meglio di 10 altri DFL che avrebbero voluto correre come standard-ascendente del partito. Tre di loro hanno contestato la sua approvazione DFL in un primario.

Le rivelazioni riguardanti i biglietti di parcheggio non pagati e le schede di campagna tardive lo hanno accompagnato. Il partito di indipendenza e gli sfidanti repubblicani hanno fatto una campagna elettorale vigorosamente contro di lui, ed è stato costretto a difendersi dalle accuse di avere legami estremisti.

Ha vinto, ma con la più piccola parte dei voti distrettuali che un DFLer aveva ricevuto in decenni.

Ora Ellison sta eseguendo per la rielezione in gran parte libera dai tipi di ostacoli e falsi passi che lo hanno turbato nel 2006. Ha sfidanti da altre parti Mentre hanno criticato vigorosamente il suo record di voto liberale, non hanno sollevato i soldi per sfide di alto profilo .

«Sta spendendo tutto il tempo su altre gare», disse Nikki Carlson, presidente di Hennepin County DFL.

Barb Davis White, un ministro con l'approvazione repubblicana, all'ultima relazione non aveva sollevato nemmeno un terzo del petto di guerra che il suo predecessore si era confrontato contro Ellison due anni fa. Il candidato del partito di indipendenza William McGaughey, un padrone di casa che è un candidato frequente, non aveva sollevato abbastanza per archiviare i rapporti finanziari della campagna federale.

Sui temi

Ciononostante, esistono forti differenze nei confronti delle discussioni dei candidati, soprattutto tra Ellison e Davis White.

È per l'assicurazione sanitaria monopagata; Vuole eliminare le organizzazioni di manutenzione sanitaria e avere i medici competere per i pazienti in servizio e nel prezzo.

Sta per mandare un'alta economia di gas del veicolo e incentivi per il vento e l'energia solare; Vuole costruire 600 centrali nucleari e dice che il governo sta cercando di nazionalizzare l'industria petrolifera.

Ha sostenuto la legislazione finanziaria di salvataggio, affermando che avrebbe mantenuto la fusione di Wall Street dalla paralisi di Main Street, affermando che il disegno di legge era caricato con disposizioni a interesse speciale e che l'industria finanziaria non aveva bisogno di un intervento governativo.

In altre parole, è un repubblicano conservatore come un liberale. La sua letteratura chiama Ellison "un gigante che ha perso la sua ombra". Ellison era una figura storica, riconosce per spiegazione, quando è stato eletto come primo congresso nero e il primo musulmano a sedere al Congresso.

Ma non sta offrendo ciò che la gente vuole - i posti di lavoro - le accuse. "Parlo a tutti i giorni che non sono felici", ha detto in un'intervista. "Non sono interessati a ciò che il governo vuole sgorgare a loro".

Per Davis White, il governo è il problema di gran parte di ciò che corre alla nazione, sovrregolando le attività e sovrastando le persone.

"Dobbiamo decidere (in) queste elezioni quanto male vogliamo questo paese o vogliamo dare questo paese al governo degli Stati Uniti?" Ha detto a un pubblico di North Side.

Ellison ha dichiarato di aver avvicinato il governo come strumento per garantire diritti civili, ampliando la classe media e aiutando i progetti locali. Dichiara di aver prestato credito all'infertilazione per la concessione di aiuti federali per il nuovo ponte Interstate 35W, progetti leggeri e ferroviari nel distretto e una sovvenzione per la tecnologia di locazione di armi da fuoco per Minneapolis.

Ha trascorso molto tempo legislativo sulle questioni di preclusione che dominano nella sua base di North Side. McGaughey vive anche lì e Davis White si è laureato in liceo, anche se ormai vive a Minneapolis nord-est.

Pochi scatenamenti

Nel suo primo mandato Ellison ha largamente evitato le gaffe che lo hanno scatenato durante la sua corsa a congressi. Ha inciso la polvere tra alcuni conservatori quando era giurato con il Corano ma è stato anche usato come rappresentante del Medio Oriente da parte dell'amministrazione Bush a causa della sua fede musulmana.

C'era una scoperta di breve durata sui suoi commenti del 2007 confrontando la risposta della sicurezza nazionale all'amministrazione agli attacchi dell'11 settembre alla sequestrazione di nuovi poteri da parte dei nazisti dopo il fuoco del Reichstag.

La capacità di Davis White di fare incursioni contro Ellison nel distretto fortemente DFL è stata ostacolata dalla mancanza di denaro. La sua campagna ha riportato l'aumento appena $ 43.437 che entra nel mese finale della campagna. Ha cresciuto più di 20 volte.

Ma la tesoreria tesoro della sua campagna non ha impedito a Davis White di spendere più di 400 dollari in fondi di campagna presso un negozio di capelli e parrucche di Minneapolis sulle estensioni dei capelli. «Ho delle foto da fare. Devo essere in posti ", ha detto spiegando perché era una spesa per le campagne.

Nota:
Questo articolo è apparso nella sezione B della (Minneapolis) Star Tribune lunedì 27 ottobre 2008, essendo l'unico articolo scritto sulla quinta corsa del congresso distrettuale di quell'anno. La Star Tribune è di gran lunga il quotidiano più grande del Minnesota, con una circolazione domenicale di oltre 500.000 abbonati. È il quotidiano commerciale quotidiano principale a Minneapolis.

Durante la stagione elettorale del 2008, questo giornale ha citato il 5 ° membro del Congresso distrettuale, Keith Ellison, in più di quaranta articoli. Oltre all'articolo in precedenza, la Tribuna di Star ha menzionato i suoi avversari, Barb Davis White e Bill McGaughey, solo due volte - in dichiarazioni a una sola frase che stavano esercitando senza sosta nei loro rispettivi partiti primari.

Come si può vedere, l'articolo pubblicato il 27 ottobre si concentra soprattutto su Keith Ellison. Praticamente ignora la campagna di Bill McGaughey, respingendo il candidato con brevi osservazioni derogatorie. Inoltre, la versione online di questo quotidiano, Startribune.com, ha elencato solo Ellison e Davis White come candidati nella 5a corsa del congresso distrettuale nella sua colonna MyVote, assicurando ai lettori che questi sono "tutti i candidati in votazione", fino all'emissione Del nome di McGaughey è stato corretto nell'ultima settimana della campagna.

Per quanto riguarda l'articolo di Steve Brandt, è interessante che questo giornalista ha partecipato al primo (e solo a quella data) dibattito pubblico tra i tre candidati del quarto distretto presso la chiesa della Comunità Giordano Nuova Vita nel nord di Minneapolis, tenutasi il 20 ottobre 2008.

Anche se ha preso note, il giornalista Brandt ha scelto di non citare l'evento nel suo articolo. Forse era perché Keith Ellison non partecipò. Aveva il figlio adolescente, Isaia, discutere McGaughey e Davis White in suo posto. E 'stato spiegato che Ellison dovette volare a Washington per attività legate alla legislazione di salvataggio. Per altro conto, stava assistendo ad un altro evento a Minneapolis sud per aiutare un candidato legislativo la stessa serata. (Vedere MPLS Mirror video.)

È una segnalazione che ha reso la Star Tribune una reputazione per una dichiarazione politica parziale. DFLer Keith Ellison è il suo tipo ideale di candidato. Ellison, membro del comitato dei servizi finanziari della Camera, ha votato per la legge di salvataggio $ 700 che la Star Tribune ha sostenuto fortemente, sia in editoriale che nelle sue notizie. Il giornale ha rifiutato di rivelare come questa legislazione ha colpito il suo proprietario di società, Avista Capital Partners, una società di private equity situata a New York.

Inoltre, il giornalista Steve Brandt potrebbe aver desiderato mettere Bill McGaughey in una brutta luce perché era un padrone di casa attivo nel Comitato di azione per i diritti di proprietà di Minneapolis, che è stato un obiettivo del reporting negativo di Brandt nel corso degli anni.

 

A: capitolo 17

COPYRIGHT 2008 Thistlerose Publications - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
http:/newindependenceparty.org/brandt.html